come creare infografiche efficaci

4 step per infografiche efficaci e le app migliori per raccontare i dati

4 step per infografiche efficaci e le app migliori per raccontare i dati

Come migliorare la visualizzazione dei dati? Il team di Pigro ha testato 4 app per creare infografiche accattivanti online.

Se ti occupi di analytics, big data e numeri o ti è mai capitato di dover spiegare dei dati, saprai certamente quanto è importante comunicarli in maniera leggibile e fruibile. Per trasmettere tutte le informazioni ottenute al tuo interlocutore, dovrai creare dei report efficaci: il team di Pigro ha raccolto per te alcuni tips e strumenti per creare infografiche belle ed efficaci.

L’importanza dello storytelling data

Quando siamo di fronte ad una notevole mole di dati diventa necessario renderli facilmente comprensibili a tutti. Che ci si rivolga ai superiori, ai dipendenti o al proprio target, è necessario rendere i numeri “trasparenti”, cioè raccontarli. 

Il data storytelling consiste proprio nel trasformare un bilancio o un’analisi di mercato in narrazione. Lo scopo principale è quello di prendere decisioni, una volta analizzata la situazione di partenza. 

La tecnologia ci ha permesso di accumulare quantità sempre più grandi di dati e parallelamente cresce il desiderio di darvi un senso. Poter visualizzare i dati e raccontare storie con i dati è fondamentale per trasformarli in informazioni utilizzabili per prendere decisioni migliori.” (Data Storytelling. Generare valore dalla rappresentazione delle informazioni – Cole Nussbaumer-Knaflic).

Come in ogni storia, le immagini giocano un ruolo fondamentale per entrare nel racconto e comprenderlo. Così grafici e infografiche aiutano i nostri interlocutori a capire cosa significa il dato che presentiamo loro.

Come creare un’infografica in 4 step

Una volta raccolti i dati, dobbiamo scegliere il modo di presentarli. Oltre ai soliti grafici excel, esistono modi più accattivanti per fare data storytelling: la creazione di infografiche può essere un esempio di come catturare l’attenzione del pubblico. 

Ma come fare un’infografica? 

1- Creare i grafici e semplificare i dati: si parte ovviamente dalla creazione dei grafici, che dovranno essere differenti a seconda delle informazioni contenute e con pochi dati alla volta. Si deve, inoltre, eliminare tutto ciò che non è indispensabile nella visualizzazione per comprenderne il significato.

2- Fare riferimento al contesto: conosciamo il nostro interlocutore? Si tratta di un esperto o potrebbe non comprendere alcune informazioni complesse? Il linguaggio che decidiamo di adottare varia in base a questo importante fattore, rappresentato dal pubblico.

3- Fare attenzione alla parte grafica: dalla scelta dei colori alle immagini che accompagneranno la nostra presentazione, nulla dev’essere lasciato al caso. Teniamo conto delle scale cromatiche (un colore più intenso indica la progressione del dato) e della coerenza cromatica (se si sceglie una tonalità per rappresentare un’informazione è bene mantenerla in tutta la presentazione). Spesso può aiutarci selezionare una palette di colori da cui partire, per non rischiare di creare confusione con troppi toni differenti: uno strumento utile è coolors.co.

4- Raccontare: a questo punto dobbiamo scegliere il testo che accanto ai dati ci permette di comunicarli al meglio. Titoli ed etichette devono essere collocati nella posizione migliore per accompagnare il numero ma senza distrarre l’attenzione: no ai box con bordi, font semplici e puliti. Le caselle di testo poi possono essere utili per spiegare ciò che viene mostrato dalle immagini, ma anche in questo caso vale la regola “less is more”

Costruire un tipo di narrazione seguendo queste 4 regole trasforma i numeri in alleati: migliorerà il processo di decision making, può essere utile in ogni azienda e settore, ottimizzando tempo e risorse e aumentando la produttività.

Le migliori app che ci aiutano a creare infografiche online

Come creare infografiche gratis? Semplice, prova uno di questi programmi e software infografica online.

logo canva infografiche

CANVA: tra i programmi per infografica e le app per grafici (e non solo) è forse il più conosciuto. Le infografiche Canva sono solo uno dei contenuti realizzabili con questa piattaforma di photo editing. Si possono infatti creare progetti grafici di tutti i tipi: post social, copertine per siti web, brochure, locandine, biglietti da visita e altro. Canva è molto semplice da usare ed ha moltissime funzionalità gratuite. Una volta loggati, si seleziona il tipo di contenuto e si accede all’area di lavoro. Si può partire da un template (ce ne sono tantissimi per tutti i tipi di comunicazione) o da un foglio bianco. Basterà trascinare sull’area gli elementi per poi modificarli, oppure importare immagini personalizzate. Il salvataggio è automatico ed è possibile fare il download del file in tutti i formati.

logo infogram infografiche

INFOGRAM: programma per infografica, mappe, grafici sia statici che dinamici. Può essere utilizzato da chiunque, anche alle prime armi: basta effettuare il login per accedere e iniziare a lavorare sul progetto direttamente online. La creazione infografiche diventa davvero semplice e intuitiva, trascinando gli elementi nell’area di lavoro e cliccandovi sopra per modificare i grafici. In questo somiglia molto a Canva, perchè consente sia di utilizzare elementi e templates del sito, che di importarne di personali. Infine, è possibile salvare il proprio progetto e condividerlo tramite link.

logo venngage infografiche

VENNGAGE: grazie a questo tool puoi creare, scaricare o condividere le tue presentazioni e i tuoi grafici online per report aziendali, cv, flyer promozionali e altro. Dalla schermata “modelli” potrai visualizzare le anteprime di template; scegline uno e inizia a personalizzarlo con gli elementi che vuoi grazie al comodo drag&drop. Potrai regolare colore, dimensioni e orientamento e, al termine, salvare in formato PNG o PDF. Per gli studenti Venngage è gratuito, ma con limitazione sul numero di progetti condivisibili.

logo easelly infografiche

EASEL.LY: citando il loro sito web “the free way to turn boring data into an engaging infographic”. Stesso funzionamento delle altre piattaforme, con area di lavoro che funziona per templates e drag&drop, ma c’è meno possibilità di personalizzazione negli elementi stilistici dei templates. Tuttavia, Easel.ly consente di creare un’infografica online ad un costo irrisorio. Oltre alla prova gratuita, il piano individuale consente di utilizzare immagini, templates e download in alta risoluzione illimitati per 4$ al mese. E se tu fossi un professore avresti anche 30 account gratuiti per i tuoi studenti.

Se cerchi altri tips e consigli utili su app e programmi per semplificare il lavoro (e la vita), dai un’occhiata ai nostri articoli: app per organizzare il lavoro da remoto e tool per aumentare la produttività.

Comments are closed.