migliori app per lavorare in team

Lavorare in team: le 5 migliori app per lavorare in gruppo

Lavorare in team: le 5 migliori app per lavorare in gruppo

Lavagne interattive, roadmap visive, condivisione documenti, ricerca per domande (e non per KW): le app più utili per lavorare in team. 

Organizzare e gestire il flusso di lavoro può essere complesso: la capacità di lavorare in team non è scontata e spesso collaborare sembra impossibile.

Ma esistono app per smartphone e web app utili per facilitare il lavoro in team. Ecco le app da non perdere per migliorare il lavoro di gruppo.

 

Cage 

cage-lavorare-in-team

La collaborazione tra diversi team è spesso difficile, specialmente se si tratta di professionisti che lavorano con immagini, come designer, project manager e agenzie.

Per questo nasce Cage uno strumento che permette di fornire una panoramica completa del flusso di lavoro del progetto a tutti i membri del team, potendo così svolgere più velocemente task di gruppo o concatenati a quelli dei colleghi. 

Sono presenti numerose features che possono aiutare i team a organizzare il lavoro: attribuire dei tempi stimati ai task, l’utilizzo di annotazioni (schizzi, parole evidenziate ecc), assegnare compiti e molto altro.

 

Miro miro-lavorare-in-team

“La lavagna online interattiva e collaborativa per riunire i team, sempre e ovunque”. Miro permette ai team di lavorare sulla stessa piattaforma, contemporaneamente, potendo vedere in tempo reale le modifiche apportate dai colleghi e interagire con essi.

Può essere utilizzato anche per realizzare brainstorming online, creare diagrammi, planning, mappe concettuali, notes.

Per facilitare la costruzione di progetti, Miro mette a disposizione template personalizzabili ai quali poter aggiungere immagini e file, ed è integrabile con app come Trello, Zoom, Slack e molte altre. 

 

Toggl Plan 

toggl-plan-lavorare-in-team

Come pianificare tutti i task per un progetto, in cui collaborano vari professionisti? Il cavallo di battaglia di Toggl Plan è “porta chiarezza nel lavoro del tuo team”. In che modo? Attraverso un tool semplice ed intuitivo che permette di avere sotto controllo tutti i progetti attivi e i task necessari per ognuno di essi. 

Creando roadmap visive di ogni progetto, potrai, infatti, avere sempre chiara la mole di lavoro per ogni periodo e programmare attività con maggior consapevolezza di riuscire a portarle a termine.

L’ideale per agenzie creative, consulenti e team di implementazione. 

 

Google Drive

google-drive-lavorare-in-team

All’interno di un team non è importante solo coordinarsi sui task ma spesso è necessario anche lavorare sinergicamente sugli stessi documenti. Tra gli strumenti di condivisione è impossibile non citare Google Drive che ti permette non solo di avere tutta la documentazione archiviata in un’unica piattaforma, e di organizzarla come preferisci, ma anche di lavorare all’interno dello stesso file con colleghi e clienti.

Per trovare i contenuti archiviati sarà sufficiente digitare una keyword all’interno della barra di ricerca per poter scoprire tutti i documenti nominati con essa e trovare ciò che stavi cercando. 

 

Paragraphs

paragraphs-lavorare-in-team

Ti serve un documento creato da un collega ma non sai come è stato nominato? La ricerca per keyword non è l’unica soluzione. 

Paragraphs è una web app che velocizza la tua ricerca permettendoti di trovare direttamente l’informazione che stai cercando, senza per forza ricordare com’è stato nominato un documento o dove esso si trovi.

Dopo aver caricato i documenti nella piattaforma ti basterà digitare la domanda a cui stai cercando risposta: Paragraphs estrarrà per te, direttamente dalla tua documentazione, il paragrafo contenente le informazioni che ti servono.

Al momento la versione individual permette di ricercare contenuti e creare nuovi documenti condivisibili con il team. A breve sarà disponibile la versione team in cui poter realizzare delle vere e proprie librerie condivise con colleghi e clienti.

 

Il tuo team lavora da remoto? Le migliori app per organizzare il lavoro da remoto secondo il team di Pigro

Comments are closed.